Libera Associazione Cittadini Acresi

Sito della Libera Associzione Cittadini Acresi

Mese: Marzo 2017

Convocazione dell’assemblea soci della LACA.

Dopo la campagna di tesseramento, il Consiglio Direttivo della Libera Associazione Cittadini Acresi, nella riunione di sabato 18 marzo scorso, ha deliberato la convocazione dell’assemblea ordinaria dei soci per il giorno 26/03/2017, per l’elezione degli organi direttivi, come previsto dallo statuto. L’assemblea avrà l’obiettivo di esporre l’attività dell’associazione svolta negli ultimi 2 anni, sul territorio acrese in difesa dei diritti dei cittadini. Seguirà un dibattito pubblico, aperto a tutta la cittadinanza, per raccogliere le proposte utili al miglioramento della società acrese, che saranno alla base della futura programmazione delle attività dell’associazione. L’associazione è aperta a tutti coloro che hanno a cuore le sorti della città di Acri. Verranno coinvolti tutti i cittadini acresi che vorranno partecipare, dando il loro contributo al rilancio della nostra amata Città. Ognuno di noi è artefice del proprio futuro, e non può sempre delegare ad altri, soprattutto in questo momento in cui il tessuto sociale si sta disgregando, in piena crisi morale e materiale che attanaglia il nostro paese.

Vogliamo informare i nostri concittadini, che sono attivi alcuni canali di comunicazione privilegiati come la nostra pagina Facebook ed il nostro sito internet, sui quali convergeranno tutte le segnalazioni e tutto il materiale raccolto in 2 anni di lavoro. Vogliamo ricordare che la nostra è solo attività di volontariato al servizio della collettività. Vi rammentiamo il motto proposto nelle manifestazioni del 2015: “Chi non ha il coraggio di ribellarsi, non ha il diritto di lamentarsi!”.

Invito ad assemblea pubblica

Invitiamo gli associati, gli operatori economici e tutti i cittadini a partecipare all’assemblea pubblica dell’associazione LACA, il giorno 26 marzo prossimo, dalle ore 15.00 alle ore 20.00, presso il cine teatro nuovo, piazza san Domenico. Dopo aver eletto le cariche associative, si darà spazio alle persone presenti di poter intervenire nella discussione su come affrontare le problematiche acresi. L’obiettivo dell’associazione è quello di mettere in evidenza il disagio sociale ed economico che stiamo vivendo, ma anche il metodo su come si possa superare. Di promesse nell’ultimo ventennio ne abbiamo avute tante e molti sono stati gli amministratori opportunisti, incapaci e individualisti, che abbiamo avuto a palazzo Gencarelli. Motivo per cui è necessario, non solo un dibattito e un confronto, ma anche una garanzia che quello che viene promesso venga poi realizzato. Un esempio delle promesse non mantenute è quello relativo all’esternalizzazione del servizio tributi, lasciatoci in eredità dall’amministrazione uscente. Una società privata vesserà ancora di più i cittadini acresi. Il 22 marzo scorso, infatti, la prima procedura per l’aggiudicazione della gara di appalto è stata espletata ed a nulla sono valse le rimostranze portate avanti, dalle forze politiche, sindacali e associative. Come abbiamo scritto più volte, questo porterà un danno alle casse comunali quantificato in oltre 3 milioni di euro, in 6 anni, con il rischio molto concreto, che si possa verificare ostracismo contro i più deboli, con casi documentati di pignoramenti di conti corrente, pensioni e beni personali bloccati (vedi Bisignano). Dobbiamo finalmente prendere atto che il sistema “‘e du panariellu e da janna” deve finire, siamo arrivati ormai “alla frutta”! Ci dobbiamo rendere conto che siamo tutti sulla stessa barca e se non incominciamo a remare tutti nella stessa direzione, nello stato di stallo in cui ritroviamo, rischiamo realmente di affondare. Facciamo, pertanto, un appello accorato ai cittadini acresi ad intervenire, non si può sempre delegare ad altri. Sta a voi ora farvi sentire!

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén